Scegli, compara e risparmia!

I Migliori Trapani a Percussione


  • Panoramica
  • Migliori Prezzi
  • Punteggi
  • Specifiche
  • Peso
  • Alimentazione
  • Giri/minuto
  • Materiali
  • Vattaggio
  • Pro
  • Contro
  • Amazon
  • Recensione

Guida al Miglior Trapano a Percussione

donna con in mano trapano a percussione con filo

Il trapano a percussione con funzionalità anche di avvitatore è lo strumento che non dovrebbe mai mancare nelle cassette degli attrezzi di chi ama il fai da te e il bricolage e di chi si diletta a effettuare piccoli lavori in casa senza dover necessariamente ricorrere ogni volta all’intervento di uno specialista. Il trapano avvitatore a percussione è uno strumento comodo perché la sua versatilità permette di avere un solo attrezzo da utilizzare per effettuare forature su superfici diverse e per avvitare o svitare agevolmente e in tempi molto più rapidi che con i classici cacciavite. Quando si cerca e si sceglie il miglior trapano avvitatore a percussione è importante optate per uno strumento che sia facile da maneggiare e che risulti comodo da utlizzare in situazioni diverse e in luoghi diversi e che permetta di effettuare i vari piccoli lavoretti in comodità con una buona libertà di movimento

I trapani a percussione hanno un movimento molto potente di martellamento che si unisce alla forza della rotazione delle punte permettendo di agire su superfici anche molto resistenti, questa combinazione di forze battente e rotatoria facilita ogni tipo di foratura ed è gestita dal mandrino, la parte del trapano dove si inseriscono le punte, in grado di creare entrambi i movimenti contemporaneamente. Il movimento a battente viene facilmente messo in pausa quando si utilizza il trapano a percussione con funzione di avvitatore, è poi possibile reinserirlo se necessario nella fase finale del serraggio delle viti.
0
Fattori da considerare

Per scegliere il miglior trapano avvitatore a percussione è importante considerare alcuni fattori che permettono di scegliere il modello migliore per le nostre esigenze. È importante valutare la struttura e il comfort di utilizzo, la potenza in base al tipo di lavori che pensiamo di eseguire, le opzioni di alimentazione e infine il rapporto qualità-prezzo.

La potenza del trapano a percussione

La potenza che il nostro nuovo trapano a percussione ha ci permetterà di effettuare alcuni tipi di lavori e agire su superfici anche molto resistenti e di farlo con facilità e senza eccessivi sforzi o senza dover sollevare un utensile troppo pesante col rischio di stancarsi in fretta. La potenza che valutiamo essere la migliore per il nostro trapano influirà sulla sua versatilità di utilizzo, sulla resistenza a lavori particolarmente duri, sul risultato finale che potremmo ottenere e indiscutibilmente anche sul suo prezzo. E’ fondamentale considerare sempre a fondo quali tipologie di lavoro si vogliono fare con il trapano avvitatore a percussione, con quali superfici ci troveremo a lavorare che siano morbide o molto resistenti e la frequenza dei nostri lavori che sia occasionale o molto elevata.La potenza di un trapano avvitatore a percussione è definita da tre elementi: il voltaggio, la presenza di diverse velocità di lavoro e i giri per minuto.Siamo abituati a conoscere la potenza misurata nel voltaggio dei diversi strumenti di lavoro, nel caso del trapano a percussione la gamma di valori va da un minimo di 9 a un massimo di 36 volt. Non esiste un valore ideale, ma esistono valori idonei a diversi tipi di lavori. Un trapano a basso voltaggio, indicativamente sui 9 volt, non è un da considerare un prodotto poco efficace ma è semplicemente adatto a piccoli lavori saltuari su superfici non troppo resistenti. Se si sceglie un trapano a percussione con un voltaggio di circa 18 si può dire di avere un prodotto abbastanza versatile perché in grado di lavorare anche superfici resistenti pur mantenendo una struttura maneggevole e non troppo pesante. Nel caso in cui invece la nostra necessità sia di interventi lunghi e su materiali molto duri e resistenti sarà necessario acquistare un trapano a percussione con un voltaggio superiore dai 24 ai 36 volt, in questo caso la maggiore potenza necessaria andrà di pari passo con un maggiore ingombro e peso del nostro strumento e un relativo minore comfort di utilizzo.Altro fattore legato alla potenza del trapano avvitatore è la possibilità di regolare la velocità in base al tipo di lavoro che si sta effettuando, i modelli professionali offrono anche una decina di diverse variazioni mentre i modelli più specifici per occasionali lavori domestici ne presentano solitamente al massimo tre. Queste sono risultate più che sufficienti a modificare la velocità sia in fase di foratura sia quando si avvita con una forza progressiva o si vuole correggere piano un’avvitatura errata.Infine con una connessione diretta con il voltaggio si devono valutare i giri al minuto, unità di misura della velocità del trapano che si definisce appunto in base al numero di rotazioni che è in grado di eseguire in un arco di tempo di sessanta secondi. Per quanto riguarda la funzione di avvitatore si considera 1.000 giri al minuto un numero già sufficiente, mentre per l’attività di foratura si guardano i colpi al minuto che possono essere validi sopra ai 20.000.

Alimentazione

operaio con cuffie e guanti mentre usa trapano a percussione
Come tutti gli utensili per i lavori in casa o per i lavori professionali, anche il trapano avvitatore a percussione può essere alimentato in due modi: a batteria o a filo.I trapani a filo permettono maggiore autonomia perché sono costantemente collegati alla corrente ma allo stesso tempo limitano la comodità di lavoro perché non ci permettono di allontanarci oltre a una certa distanza e perché ci troveremmo ad avere un filo spesso fastidioso mentre lavoriamo o predisponiamo la nostra posizione di intervento.Per questo motivo i trapani a filo sono poco richiesti mentre sempre più diffusi risultano quelli a batteria ricaricabile che spesso vengono venduti con batterie di riserva da mettere in carica mentre si lavora per una maggiore autonomia temporale. Le batterie possono essere di tre tipi:
    • agli ioni di litio, sono le più costose perché tecnologicamente molto avanzate rispetto alle altre, sono molto leggere e garantiscono ottime prestazioni. L’assenza dell’effetto memoria permette a queste batterie di realizzare buone prestazioni anche con livelli di carica medio bassi, inoltre si caricano velocemente e molto più rapidamente di quanto si scaricano utilizzandole;
    • batterie NiCd, molto resistenti e per questo tra le più diffuse anche per il costo decisamente inferiore rispetto alle batterie al litio, hanno però un buon livello di effetto memoria che le rende meno performanti quando raggiungono bassi livelli di carica;
    • batterie NiMH, una versione intermedia tra le due precedenti, hanno una maggiore durata e migliori performance rispetto a quelle NiCd ma non permettono di ottenere gli stessi ottimi risultati garantiti da quelle al litio, anche il prezzo si trova nel mezzo tra le due proposte precedenti.

La struttura e il comfort del trapano a percussione

Perché il trapano avvitatore a percussione sia davvero un vostro alleato e non un ostacolo è necessario scegliere un prodotto comodo e facile da utilizzare. Per valutare il migliore si parte dall’analisi dell’impugnatura che deve essere ergonomica, morbida e ricoperta di materiale antiscivolo per poter lavorare sempre in tranquillità e sicurezza. La facilità di impugnatura vi permetterà di fare meno fatica durante le lavorazioni e di ottenere risultati migliori e più precisi, soprattutto quando tutti i comandi si possono gestire con facilità essendo semplici da raggiungere una volta impugnato il trapano. Sempre più diffuso un altro elemento che aggiunge comfort al vostro fai da te, una luce led che illumina l’area di lavoro per aumentare la precisione e rendere più semplice ogni intervento. Anche la dimensione e il peso che dovremmo reggere sono due caratteristiche del trapano molto importanti in fase di valutazione del prodotto migliore e da considerare con attenzione quando si valuta la struttura e si stima la facilità di utilizzo, i trapani a percussione più leggeri sono perfetti per lavori saltuari e di breve durata mentre quelli con struttura più solida e relativo maggiore peso diventano necessari per intervenire su superfici molto resistenti. È importante cercare sempre un prodotto quanto più leggero che non supera i due chili per poter essere sicuri di acquistare un trapano a percussione di buona qualità che rimanga comunque utilizzabile anche per tempi medio lunghi senza eccessivo affaticamento.

Due funzionalità in un solo prodotto

trapano a percussione con punta per foratura su cemento
La presenza di una duplice funzionalità di lavoro, avvitatore e trapano, permette di acquistare un prodotto solo con una buona versatilità. Per scegliere il miglior trapano avvitatore a percussione è quindi molto importante capire le caratteristiche di entrambe le funzionalità e valutarle al meglio in base a quelle che sono le nostre necessità di utilizzo. Perché il trapano sia più efficiente possibile è necessario sceglierne uno a percussione, in questo caso grazie alla presenza del mandrino si somma una potenza rotatoria a una a battente e diventa possibile intervenire con forature anche su materiali molto resistenti come il calcestruzzo, il cemento o la pietra. Un secondo aspetto da valutare e verificare è legato ai diametri massimi della foratura che influiscono sul tipo di materiali che si possono lavorare, per avere un’idea di massima sono necessari 10 mm di diametro per le punte che forano l’acciaio o altri materiali simili e 20 mm per il legno. Quando si valuta invece la funzione di avvitatore si devono considerare due fattori principali: la reversibilità e la coppia massima di serraggio. Per reversibilità si intende la possibilità di invertire il senso di rotazione in modo da poter avvitare, svitare e eventualmente correggere le azioni precedenti. Questa funzionalità è ormai molto diffusa e presente in quasi tutti i modelli e viene gestita solitamente tramite una levetta vicino alla punta sul corpo del trapano. La coppia massima di serraggio invece indica la potenza che verrà esercitata sulla vite, la forza applicata che viene indicata in newton per metro (Nm). È importante che alla coppia di serraggio sia affiancata anche una frizione regolabile, in questo modo il trapano girerà a vuoto quando avrà raggiunto un determinato livello di sforzo, il vostro trapano sarà così sottoposto a minori sforzi inutili e durerà più a lungo nel tempo.

Marche e Prezzi

Abbiamo fino ad ora visto quali siano gli elementi che ci permettono di scegliere il miglior trapano avvitatore a percussione, ma la caratteristica più importante che deve guidare l’acquisto è la corrispondenza tra determinate caratteristiche e funzionalità e la necessità per cui decidiamo di comprare questo prodotto. Tra le diverse proposte in commercio si trovano soluzioni comode come quella offerta da Black&Decker a una cifra relativamente contenuta che si aggira sui 100€. Una proposta completa e soddisfacente per chi si dedica al fai da te anche con buona frequenza ma che comunque non cerca un prodotto professionale perché vuole contenere la spesa, il trapano a percussione viene presentato in una comoda valigetta che contiene anche un buon numero di accessori come punte e tasselli, ha un’impugnatura comoda e ergonomica e un peso contenuto e le batterie al litio garantiscono una buona autonomia e una potenza sostenuta. Di fascia di prezzo medio alta invece la proposta di Makita che si presenta con una valigetta con davvero tanti accessori tra punte per forare e quelle per avvitare. Sempre nella custodia troviamo due batterie al litio e il caricatore per poter lavorare a lungo senza rischiare di rimanere a piedi con la carica. La potenza di 18 volt permette un ottimo lavoro sia in fase di serraggio sia di foratura anche di materiali mediamente resistenti e le vibrazioni non sono eccessive anche grazie ad una struttura ergonomica e facile da maneggiare, per un comfort ottimale anche durante i lavori più impegnativi. Tra i modelli professionali spicca sicuramente l’offerta dello storico marchio Bosh che presenta anche un ottimo rapporto qualità-prezzo per soluzioni di fascia alta. E’ un trapano a percussione molto robusto e perfetto sia per i piccoli lavoretti domestici sia per la foratura di elementi resistenti come travi e cemento, nonostante la sua potenza mantiene un peso relativamente basso di poco più di 2 chili che permette una buona manovrabilità anche durante lavori più impegnativi. Come abbiamo visto, piccoli e occasionali lavoretti su superfici relativamente poco resistenti prevedono l’utilizzo di un trapano avvitatore a percussione compatto e leggero senza particolari livelli di potenza e con pochi accessori e batterie dal prezzo medio basso. Se invece siamo dei lavoratori accaniti e se ci troviamo spesso a intervenire su superfici molto resistenti come il cemento, allora avremo bisogno di un prodotto più potente e robusto con ottime batterie a garantire una buona autonomia di lavoro.
Saremo felici di sapere cosa ne pensi

      Lascia un commento

      Tuttomigliore.it
      Logo
      Enable registration in settings - general
      Confronta prodotti
      • Total (0)
      Confronta
      0