Miglior Gioco da tavolo [Guida all’acquisto]

Stai pensando a come trascorrere una serata in famiglia o con gli amici in modo divertente? Un buon vecchio gioco da tavolo rappresenta una soluzione da tenere in seria considerazione.

Nella nostra guida all’acquisto ti proponiamo una serie di suggerimenti – dal prezzo contenuto – per aiutarti a scegliere un gioco che ti appassioni e del quale avrai spesso voglia di tirare fuori la scatola.

La tipologia di gioco

La prima domanda che ti devi porre nel momento in cui ti trovi a decidere che gioco da tavolo acquistare è con chi solitamente ti troverai a giocarci. Le due grandi categorie di prodotti sono legate all’età dei partecipanti: per bambini o per adulti.

In entrambi i casi, con ogni probabilità, ti troverai ad avere a che fare con un tabellone, sul quale può essere raffigurata una mappa o un percorso, dei dadi, delle pedine e delle carte. Poi naturalmente le varianti possono essere infinite e spesso subentrano le differenziazioni legate all’età dei giocatori.

Un prodotto pensato per i bambini, in particolare quelli più piccoli, avrà regole e una meccanica semplificate, per consentire fin da subito ai giovanissimi di comprendere il funzionamento, che con ogni probabilità sarà sbilanciato verso l’azione piuttosto che verso la logica. Un regolamento troppo complesso o l’obbligo di tenere a mente troppi elementi potrebbe risultare un deterrente al divertimento dei più piccoli.

Non mancano giochi da tavolo espressamente pensati per un pubblico adulto, con regole anche piuttosto complesse, che necessitano di una certa esperienza per poter essere affrontati e apprezzati completamente.

A ognuno il suo tempo

La complessità di un gioco da tavolo incide anche sul tempo necessario a completare una partita, un altro aspetto di cui tenere conto e che ci sentiamo di collocare ai primi posti della classifica delle varianti da valutare.

Ci sono prodotti, realizzati dalle migliori marche sul mercato, che prevedono che una partita si esaurisca in pochi minuti, altri che estendono questo tempo fino a un’ora o poco più, altri ancora che ti terranno impegnato per svariate ore.

La decisione sulla tipologia di gioco, dunque, non può prescindere dalla consapevolezza di avere tempo da dedicare a una singola partita o meno. In linea generale possiamo suggerirti di puntare su un board game più complesso e impegnativo se organizzi una serata da trascorrere con gli amici e da dedicare al gioco mentre di indirizzarti verso un prodotto “mordi e fuggi” per intrattenere i bambini in una domenica pomeriggio piovosa.

Grandi classici o novità

Ci sono alcuni giochi da tavolo che hanno fatto letteralmente storia, veri e propri classici che hanno saputo conquistare milioni di appassionati nel corso degli anni. Si tratta di prodotti molto noti, ai quali probabilmente avrai già avuto occasione di giocare e che rappresentano un investimento per tutte le età.

Ci sono invece altri game più recenti, magari meno conosciuti ma in grado di regalare comunque ore di divertimento. Se sei in cerca di qualcosa di sorprendente, dunque, il nostro consiglio è di puntare su uno di questi, magari dando prima un’occhiata alla recensione che ne fanno i giocatori.

Prima di effettuare la tua scelta metti a confronto i prezzi visto che alcuni giochi da tavolo possono essere anche piuttosto cari e prenditi qualche minuto per leggere il regolamento, così da comprendere che tipo di impegno sia necessario per affrontare una partita e capire il target a cui il prodotto si riferisce.

 

Come scegliere un buon gioco da tavolo? Sicuramente in base alla serata, ai partecipanti, al tempo a disposizione. Ma anche in base ai nostri consigli d’acquisto: saprete così di acquistare uno dei giochi da tavolo più venduti e apprezzati in Italia!

IL MIGLIORE IN ASSOLUTO

Asterion Blood Rage

Prezzo: EUR 66,98
Da: EUR 79,90

Numero di giocatori 2-4

Durata media 60-90 min

Dai 14 anni in su

Visita su Amazon

Da collezione. L’uscita di Blood Rage è stata prima finanziata da una campagna su kickstarter milionaria, quindi è sbarcata nel mercato ludico riscuotendo un enorme successo.
Partiamo dall’aspetto negativo: il prezzo, purtroppo, è alto. Detto questo, Blood Rage sta diventando famoso perché ad una grafica e materiali eccezionali affianca meccaniche di gioco veramente appassionanti e coinvolgenti.

Ma andiamo con ordine: In Blood Rage vestiamo i panni di 1 dei 4 Clan di Barbari Vichinghi che si danno a feroci battaglie per la Gloria all’interno delle Otto Province che si sviluppano attorno a Yggdrasil, l’Albero del Mondo.
Si gioca a turni, in cui sostanzialmente è possibile invadere, combattere, costruire o saccheggiare terre avversarie. Le meccaniche sono semplici, e non è necessario dedicare molto tempo alle regole. L’apprendimento è sufficiente durante i primi turni di gioco.
Materiali ed estetica: innegabilmente le migliori in assoluto.

4 Clan (Corvo, Lupo, Serpente e Orso) dotati di 8 miniature Guerriero (bellissime), 1 Capo Clan, 1 Nave da Guerra, mostri evocabili. 48 modellini in totale. Modellini di colori chiari per permettere, se si vuole, di colorarli a mano in modo da personalizzare ulteriormente il gioco. Le carte da battaglia sono altrettanto eccezionali. La mappa è dettagliatissima e stupenda, ricca di spunti che possono dare teatro a tattiche e strategie sempre diverse.Infine per non far mancare nulla è possibile evocare creature devastanti da far combattere sulla mappa, con tutti i poteri e abilità associate che può promettere un gioco del genere.

Blood Rage è un gioco da tavolo che si presta perfettamente a strategie e tattiche, premiando molto più l’astuzia che la fortuna. Inoltre l’ampia varietà di carte, oltre che la meccanica di tipo “draft” (ossia all’inizo del turno vengono distribuite carte casuali) lo rendono un gioco estremamente longevo.

Pro e Contro

thumbs-up-icon
Pro
  • Appassionante
  • Grafica spettacolare
  • Stimola l’astuzia
thumbs-down-icon
Contro
  • Prezzo alto

 

 

IL MIGLIORE QUALITA’/PREZZO

Asterion Ticket To Ride

2-5 Giocatori

Dai 7 anni in su

Durata media30-60 min

Visita su Amazon

Un gioco da tavolo premiato in tutto il mondo. Quasi un milione di copie vendute, vincitore di vari premi internazionali fra il 2004 e il 2005 (Spiel des Jahres, International Game Award..).
Punto di forza di Ticket to Ride è la quasi assenza di tempi morti, anche giocando in 5, che lo rende piacevole soprattutto per i più giovani e irrequieti…

Obiettivo è pianificare e costruire una linea ferroviaria passando per delle città che vengono assegnate segretamente ad inizo del gioco. Per fare più punti degli avversari non solo è necessario raggiungere le città-obiettivo, ma è importante pianificare anche come contrastare al meglio gli avversari, costringendoli a riprogettare ogni volta la tratta.

Nonostante le semplici regole, infatti, il gioco richiede una buona strategia e la capacità di mantenere il sangue freddo quando qualcuno (sempre) ci mette i bastoni fra le ruote! A noi, che siamo italiani, piace molto la versione Ticket to ride: Europa, che semplicemente ha la mappa in Europa, invece che negli Stati Uniti. Lo abbiamo trovato anche molto utile per rinfrescare le basi di geografia ai più piccoli (solo ai più piccoli?) facendoli divertire un mondo.

Un gioco veloce, che tiene sempre col fiato sospeso ed in trepidazione di poter fare la propria mossa…sempre che che un avversario non sconvolga i nostri piani a un passo dalla vittoria!

Pro e Contro

thumbs-up-icon
Pro
  • Veloce e brillante
  • Non annoia
  • Adatto a tutte le età
thumbs-down-icon
Contro
  • Nessuno

 

ECONOMICO MA FUNZIONALE

Asmodee Dixit

Prezzo: EUR 26,90
Da: EUR 29,90

3-6 Giocatori

Da 8 anni in su

Durata media 30 min

Visita su Amazon

Vincitore dello Spiele des Jahres nel 2010, (uno dei riconoscimenti più prestigiosi a livello mondiale per i giochi di società) Dixit è particolarmente adatto a chi vuole stimolare la propria creatività.

Ogni giocatore avrà un proprio turno di gioco, in cui dovrà descrivere una carta a propria scelta fra quelle che ha in mano. l’abilità sta nel descrivere le illustrazioni –bellissime ed enigmatiche- della carta scelta in maniera esplicita, ma non troppo. Per esempio con una frase, o anche una sola parola. A carte rimescolate gli altri giocatori dovranno capire qual è la carta descritta dal giocatore affiancando una loro carta con un elemento in comune: il giocatore farà zero punti sia se nessun altro giocatore riconoscerà la carta (descrizione criptica), sia nel caso in cui tutti la dovessero riconoscere (descrizione esplicita). Se invece solo alcuni giocatori dovessero indovinare, loro ed il narratore faranno punti.

Il trucco è proprio nel trovare la giusta via di mezzo nelle descrizioni fatte, entrando “in sintonia” con alcuni giocatori, ma non con tutti!
A nostro parere un gioco non complicato, adatto proprio a tutte le fasce d’età. Le illustrazioni sono veramente curate e ogni volta verranno descritte ed interpretate in modi diversi. Sicuramente ci saranno accesi dibattiti sulle interpretazioni soggettive delle immagini! Ancora più avvincente poi quando si riesce ad essere in 6 a giocare, piuttosto che in 3.
Lo consigliamo sicuramente ai sognatori, ma ancora di più a chi la fantasia e l’immaginazione non le usa più da un po’!

Pro e Contro

thumbs-up-icon
Pro
  • Adatto a tutte le età
  • Perfetto party game per famiglie
  • Brillante
thumbs-down-icon
Contro
  • Nessuno

 

 

SCELTA ALTERNATIVA

Giochi Uniti – Puerto Rico

Dai 12 anni in su

2-5 Giocatori

Tra i più conosciuti

Visita su Amazon

Vincitore del “International Gamers Award” nella sezione giochi di strategia, nel 2003 e dello Deutscher Spiele Preis nel 2002. Una pietra miliare dei giochi da tavolo.
In Puerto Rico i partecipanti hanno ognuno a disposizione una propria piantagione su cui poter costruire, coltivare e fare crescere la propria civiltà. Inoltre, ad ogni turno, il giocatore può scegliere se svolgere la funzione di sindaco, costruttore, capitano, colono, artigiano, mercante o esploratore. Questo permette di avere partite mai ripetitive e con una gamma di possibilità strategiche veramente profonda.

Puerto Rico è uno strategico a turni, in cui il fattore fortuna è uguale a zero. La totale assenza di dadi infatti limita l’aleatorietà e massimizza l’importanza di ognuna delle scelte strategiche, proprie e degli avversari, in vista della vittoria finale. Il motivo per cui Puerto Rico è uno dei giochi più famosi e apprezzati nel panorama dei giochi di società a livello mondiale, è la sua capacità di coinvolgere tutti i giocatori fino alla fine della partita. A differenza di altri giochi, non ci sarà chi si “accorge di perdere” perdendo di interesse per la partita. Al contrario, fino all’ultimo la partita sarà in bilico fra tutti i partecipanti.

Un gioco profondo, di fama internazionale, che richiede sicuramente un minimo di tempo e di pazienza per apprezzare le regole di gioco (un paio di giri di prova per poter già iniziare saranno sufficienti, ma è con l’avanzare del gioco che si apprezzeranno tutte le sfaccettature e possibili tattiche). Certamente un titolo che non è diventato famoso per aggressive campagne pubblicitarie, ma ha raggiunto il successo grazie al formidabile valore che può sprigionare una volta aperto.

Pro e Contro

thumbs-up-icon
Pro
  • Gioco di fama internazionale
  • Partita in bilico fino alla fine
  • Nessun aiuto dalla fortuna
thumbs-down-icon
Contro
  • Prezzo un pò elevato

 

SCELTA ALTERNATIVA

Asmodee Pandemic Legacy

2-4 Giocatori

Durata media 60 min

Dai 13 anni in su

Visita su Amazon

Una piccola rivoluzione nei giochi di società. Ma andiamo con ordine.
Abbiamo già citato uno dei migliori collaborativi di sempre, Pandemia. Riassumendo all’osso, un collaborativo (i giocatori giocano insieme contro il gioco) in cui dovremo contrastare diverse epidemie di varia natura, per salvaguardare la salute pubblica a livello mondiale. Ok.

Giocabilissimo anche in due, Pandemic Legacy applica la struttura Legacy a Pandemia. Il sistema Legacy, per chi non lo conoscesse, è una struttura dei titoli che implica di giocare al gioco una volta sola. Per due motivi principali:
1) Modifiche fisiche ai componenti: quando ci saranno determinati eventi, più o meno drammatici all’interno della storia, dovremo applicare adesivi, strappare carte, e plasmare i materiali in maniera irreversibile con l’andamento della nostra storia.
2) Spoiler: Pandemic Legacy è un’avvventura fatta di capitoli. Anche se andassimo “indietro”, lo spoiler ci rovinerebbe la qualità del gioco. A seconda degli eventi che ci capiteranno in partita si sbloccheranno personaggi, scenari o eventi drammatici che renderanno l’avventura unica e diversa da qualsiasi altra partita fatta da altri di Pandemic Legacy.

Bene, noi stessi eravamo scettici. Perchè prendere un gioco “usa e getta” non ci aggradava troppo. Ma se questo titolo è uno dei più apprezzati al mondo, qualche motivo c’è.
Per prima cosa potremo rigiocare uno scenario perso. Gli scenari in tutto sono 12, e durano circa un’oretta l’uno.
Dunque il titolo garantisce un minimo di 12 ore di gioco, ma per esperienza, giocheremo circa 18 scenari dunque 18 ore circa. La maggior parte dei titoli finisce nello scaffale molto tempo prima.
Secondo: Pandemic Legacy trasmette un’adrenalina unica. Immaginatevi di dover fare una scelta, e sapere che non si torna più indietro. Potrebbe distruggere un’intera città per sempre, o potrebbe scatenare una mutazione di DNA che porterà l’umanità a diventare…!

Stravolgere il tabellone, strappare per sempre una carta, prendere una decisione che plasmerà irreversibilmente il futuro dell’avventura…Ce la sentiamo? 🙂
Ps: Pandemic Legacy ha scatola blu o rossa, ma i contenuti sono esattamente identici. Sono fatte per distinguere partite fatte da gruppi diversi (che come abbiamo visto, col tempo diventeranno storie MOLTO diverse).
Il nostro consiglio è semplicemente di scegliere quella che online costa meno!

Pro e Contro

thumbs-up-icon
Pro
  • Molto adrenalinico
  • Collaborativo
  • Esperienza unica
thumbs-down-icon
Contro
  • Possibilità di gioco limitate

 

 

SCELTA ALTERNATIVA

Asterion Star Wars Assalto Imperiale

2-5 Giocatori

Durata media 60-120 min

Dai 10 anni in su

Visita su Amazon

Non c’è bisogno essere dei fan di Guerre Stellari per apprezzare Assalto Imperiale. Parliamo di un titolo molto elaborato, con meccaniche raffinate basate sullo spostamento di miniature sul tabellone.
Partiamo da qui. I materiali sono eccellenti, e avere per le mani tutti i principali personaggi di Star Wars sicuramente è un valore aggiunto non da poco.

Il gioco si basa su scenari sempre differenti, che vengono creati assemblando ogni volta varie caselle. Ovviamente si basa sui due antagonisti principali: l’Impero, che viene giocato da un unico giocatore (e solitamente è quello che sa giocare meglio) e i Ribelli, che comprendono diversi eroi, divisi fra i restanti giocatori. Questi ultimi dovranno raggiungere degli obiettivi specifici entro un certo tempo, e non massacrare banalmente i ribelli come si potrebbe pensare!
Possiamo scegliere se giocare una campagna, che scenario dopo scenario vedrà una storia diversa ed eroi che si potenziano e migliorano, o su partite schermaglia, da “mordi e fuggi”.

Questo meccanismo dà una doppia personalità al gioco. Da una parte i giocatori più maturi potranno svolgere la campagna, godendo appieno della storia di Assalto imperiale, che muterà a seconda delle scelte fatte lungo i 15 scenari differenti.
Dall’altra i giocatori più occasionali potranno limitarsi alla modalità schermaglia, che vede partite secche fra l’Impero e i Ribelli, su tabelloni ogni volta diversi.

Senza dilungarci nelle meccaniche di gioco, abbiamo concluso che questo titolo merita veramente la fama di cui gode. I tempi morti sono azzerati con turni serratissimi, variabilità e colpi di scena saranno continui e il coinvolgimento sarà totale dall’inizio alla fine da parte di tutti i giocatori.
Vero, il set-up dei componenti richiede certamente un po’ di tempo, quindi lo consigliamo a chi abbia voglia di dedicare qualche ora ad una partita. Ma senza ombra di dubbio parliamo di un gioco che non deluderà mai le aspettative.

Pro e Contro

thumbs-up-icon
Pro
  • Ottimi materiali
  • Tante possibilità di gioco
  • Imperdibile per gli appassionati di Star Wars
thumbs-down-icon
Contro
  • Prezzo elevato
  • Tempi di gioco lunghi

 

SCELTA ALTERNATIVA

Asmodee Z-Man Pandemia

Prezzo: EUR 32,75
Da: EUR 34,90

2-4 Giocatori

Durata media 45 min

Dai 14 anni in su

Visita su Amazon

Non tutti conoscono i giochi da tavolo cooperativi. Si tratta di giochi in cui l’avversario è il gioco stesso, e i partecipanti devono unire le forze per vincere la partita. Pandemia è uno di questi. Nato in USA nel 2008 e premiato con diversi riconoscimenti, è sbarcato in Europa qualche anno fa riscuotendo altrettanto successo.

Lo scopo del gioco consiste nel debellare un’epidemia che ha colpito la terra, collaborando fra partecipanti e ricoprendo uno dei ruoli a disposizione: Ricercatore, Esperto delle Operazioni, Scienziato, Responsabile Trasporti o Medico. Il gioco si svolge su una affascinante mappa che rappresenta le principali città del mondo, alcune delle quali contagiate fin da subito dai primi ceppi di malattie. All’interno del proprio turno i giocatori potranno muoversi sulla mappa, costruire centri di ricerca in varie città, o scambiare informazioni (carte) con gli altri partecipanti cercando di sfruttare al meglio le caratteristiche speciali di ogni personaggio. Alla fine di ogni turno si pescano delle carte. Se compare una carta epidemia la malattia si propagherà nelle città pescate, fino ad un punto di non ritorno, in cui sarà sempre più difficile isolare il contagio.

Pandemia, senza dubbio, è uno fra i migliori giochi collaborativi sul mercato. Vincere una partita non sarà per nulla scontato, nemmeno ai livelli più facili, ma vi garantiamo che dopo aver perso una partita vi verrà voglia di sfidare di nuovo il gioco più di prima (così almeno è capitato a noi). L’atmosfera di serietà e di “pericolo biologico” che contraddistinguono il gioco lo rendono, inoltre, profondamente coinvolgente e sicuramente unico nel suo genere.

Pro e Contro

thumbs-up-icon
Pro
  • Uno dei migliori giochi collaborativi sul mercato
  • Stupenda atmosfera
  • Molto coinvolgente
thumbs-down-icon
Contro
  • Non adatto a bambini

 

SCELTA ALTERNATIVA

Giochi Uniti Carcassonne

Da 8 anni in su

2-5 Giocatori

Durata 30 minuti

Visita su Amazon

Per gli appassionati di ambientazioni medioevali, nasce nel 2001 Carcassonne, uno dei titoli più venduti al mondo di sempre. Immediato da capire, veloce da giocare, e perfettamente adatto ad un pubblico piuttosto giovane. È basato su tessere che vanno estratte ad ogni turno, per formare la mappa del gioco. Nel proprio turno è possibile reclamare la tessera posizionandoci sopra un seguace (il Meeple). Nel momento in cui si completa un elemento (monastero, castello, o strada) si recupera il seguace e si contano i punti fatti.

L’obiettivo in questo gioco consiste nel creare elementi il più grande possibile, accumulando di conseguenza il maggior numero di punti, senza però che vengano occupati da seguaci avversari mentre li si costruisce. La partita finisce col termine dei tasselli della mappa.
Carcassonne unisce un regolamento semplice ed assimilabile ad una meccanica che richiede una buona dose di strategia. Risulta molto ben giocabile anche in 2 giocatori, cosa per nulla scontata nei giochi da tavolo.

Lo troviamo particolarmente adatto per passare delle mezzore in famiglia, senza spremersi troppo per la preparazione del gioco e senza il “pericolo” che una partita duri eccessivamente. Potremo scegliere se affrontarlo in maniera scacchistica e strategica, o in maniera più leggera, senza troppi ragionamenti. La forza di Carcassonne è proprio questa. Un gioco tattico che darà del filo da torcere ai matematici…e farà tranquillamente divertire anche i neofiti dei giochi da tavolo.

Pro e Contro

thumbs-up-icon
Pro
  • Molto semplice
  • Tempi di gioco non troppo lunghi
  • Ottimo per tattica e strategia
thumbs-down-icon
Contro
  • Nessuno

 

Non sei soddisfatto? Eccoti la lista dei Giochi da tavolo direttamente da amazon.it

 Lista giochi da tavolo 

 

Lascia un commento